Logo Superiore C-Farms

Carbon Farming nel mondo: le notizie di Novembre da C-FARMs

Il progetto LIFE C-FARMs riporta, come di consueto da mesi, le notizie più importanti da tutto il mondo riguardanti il ​​carbon farming. Per la rassegna delle notizie di novembre, c'è una doverosa attenzione alle notizie emerse dalla COP27.

Entro novembre la Commissione europea emanerà il regolamento per certificare le pratiche di carbon farming, “ma lascia le decisioni chiave agli Stati membri e agli atti futuri”. Lo riporta Euractiv, un media network paneuropeo indipendente specializzato in affari europei, fondato nel 1999. Il link per leggere la notizia è disponibile qui: https://www.euractiv.com/section/agriculture-food/news/commission-carbon-farming-plans-leave-key-questions-open/

In che modo l'agricoltura può cogliere l'opportunità del mercato del carbonio? Questa è la domanda di apertura di questo articolo che fa riferimento alla situazione del carbon farming e del mercato connesso per gli agricoltori americani. L'articolo è riportato su AEM, un'organizzazione americana specializzata nel promuovere i produttori di macchine per l'edilizia e l'agricoltura.

Anche le grandi aziende stanno iniziando a fare piccoli passi verso il carbon farming. L'articolo completo, che spiega le sfide che le grandi aziende stanno affrontando verso le partnership tra filiere: https://www.npr.org/2022/11/03/1131679803/big-food-companies-commit-to-regenerative-agriculture-but-skepticism-remains

Dal Brasile una buona pratica per aumentare la produttività del latte bovino e aumentare i ricavi aziendali, la soluzione? Colture integrate, allevamento e silvicoltura (ICLF). Voliamo in Sud America per scoprire l'esperienza di un allevatore che, facendo pascolare i suoi animali sotto gli alberi, ha un vantaggio per il benessere animale, per l'aumento della redditività della sua azienda e per l'ambiente. L'articolo completo è disponibile qui: https://www.pigprogress.net/specials/cows-can-produce-more-milk-and-benefit-from-the-forest/

Il settore agricolo canadese è a un punto di svolta. Il Canada è già una superpotenza agricola che ha fissato un nuovo obiettivo: produrre molto più cibo riducendo contemporaneamente le emissioni di gas serra. Il rapporto completo è pubblicato dalla Royal Bank of Canada a questo link:

https://thoughtleadership.rbc.com/the-next-green-revolution-how-canada-can-produce-more-food-and-fewer-emissions/

Focus sulla COP27 

In questa notizia è doveroso soffermarsi sui risultati emersi dalla COP27 – 27° Conferenza delle Nazioni Unite sui Cambiamenti Climatici tenutasi a Sharm el-Sheikh, Egitto dal 6 al 18 novembre 2022.

Un nuovo fondo per "perdite e danni" da cambiamento climatico da un lato, e niente per restare sotto 1,5°C dall'altro, questi i due risultati estremi derivanti dalla COP27. per saperne di più su tutti i risultati, leggi l'articolo completo qui: https://www.carbonbrief.org/cop27-key-outcomes-agreed-at-the-un-climate-talks-in-sharm-el-sheikh/

COP27 sul clima: cosa è successo, cosa ha fallito e cosa c'è dopo. Questo il titolo della notizia pubblicata su Nature in merito al punto di vista dei Ricercatori sui risultati ottenuti dalla COP27:

https://www.nature.com/articles/d41586-022-03807-0

Condividi:

Facebook
Twitter
LinkedIn
Email
Print

Latest news:

No more posts to show